Come hackerare Telegram: tutto quello che ti sei chiesto

Sebastian Galli
telegram hackerato

Quando si parla di piattaforme per la messaggistica istantanea è difficile non parlare di Telegram. La grande popolarità acquisita da questa piattaforma durante il corso degli ultimi dieci anni ha portato ad un proliferare di hacker Telegram in giro per il web.

Oggi andiamo a scoprire come è possibile ottenere risultati simili.

Tavola dei contenuti

Quali funzioni fanno spiccare Telegram tra la concorrenza?

La popolarità di Telegram (ed il grande numero di conseguenti Telegram hacker in giro per il web) non è casuale ma ha radici profonde nelle caratteristiche che quest’applicazione ha portato per prime nel mondo della messaggistica istantanea.

hackerare Telegram

Per capire come mai quest’applicazione è così popolare scopriamo quali caratteristiche lo rendono speciale:

  1. Archiviazione cloud: i file ricevuti e inviati su Telegram sono archiviati online in maniera sicura; si possono scaricare ovunque.
  2. Nome utente: chi usa Telegram non deve obbligatoriamente utilizzare il numero di telefono ma anche solo un nome utente personalizzato
  3. Personalizzazione: tra le varie applicazioni per la messaggistica istantanea sul mercato Telegram è quella con il maggiore margine di personalizzazione
  4. Chat segrete: Telegram tiene alla privacy dei suoi utenti e permette la creazione di conversazioni con crittografia end-to-end per tutti
  5. Autodistruzione messaggi: se non vuoi che i messaggi rimangono disponibili per la lettura puoi impostare un timer per cancellarli automaticamente

È possibile hackerare Telegram di un’altra persona?

In moltissimi si chiedono come hackerare Telegram: essi devono sapere che ciò è possibile ma è necessario dotarsi degli strumenti e della tecnologia giusta.

hacker Telegram

Prima di spiegare vogliamo però mettere in chiaro qual è il significato del termine hacking all’interno di questo articolo, così da evitare incomprensioni e problemi.

Quando parliamo di hackerare Telegram non ci stiamo riferendo al rubare le credenziali per accedere al conto bancario o simili, bensì parliamo di monitorare i messaggi ed i file multimediali che un altra persona invia e riceve. Le applicazioni spia, in questo caso, sono lo strumento migliore per effettuare il monitoraggio.

mSpy può aiutare con Telegram?

Se si vuole ottenere un Telegram hackerato si può andare ad utilizzare mSpy, una delle migliori applicazioni per il monitoraggio degli smartphone in circolazione. Attraverso l’utilizzo di mSpy è possibile ottenere un grande numero di informazioni molto precise da Telegram, il tutto mentre si è comodamente connessi ad Internet.

hacker Telegram

mSpy è in grado di registrare tutti i messaggi che vengono inviati e ricevuti attraverso Telegram, dividendoli per contatti. Ogni messaggio ricevuto o inviato compare all’interno dell’interfaccia online di mSpy completo di orario di ricezione/invio, così da poter offrire tute le informazioni più importanti a chi sta effettuando il monitoraggio.

Installare mSpy è molto semplice e richiede poco tempo. Per prima cosa è necessario creare un account con il proprio indirizzo email. A questo punto bisogna scegliere quale abbonamento sottoscrivere tra quelli disponibili. Una volta sottoscritto l’abbonamento si riceverà un link da cui sarà possibile effettuare il download dell’applicazione vera e propria.

mSpy funziona in maniera completamente invisibile, in modo da non essere riconoscibile dall’utente che utilizza quotidianamente il suo telefono. In questa maniera non c’è rischio che qualcuno scopra il suo Telegram hackerato. Per poter avere accesso ai dati monitorati da mSpy bisogna semplicemente effettuare il login sulla piattaforma e accedere alla dashboard.

mspy-banner-image
Non esiste soluzione migliore!
Iscriviti. Installa. Monitora.

In che altri modi è possibile hackerare Telegram?

mSpy chiaramente non è l’unico strumento con cui è possibile riuscire ad hackerare Telegram. Come spesso accade nel mondo della tecnologia esistono più strade percorribili per riuscire ad ottenere lo stesso risultato, a cambiare sono le conoscenze da mettere in campo, il tempo e le procedure.

come hackerare Telegram

È possibile hackerare Telegram attraverso Telegram Web, ovvero il client per l’utilizzo del sistema di messaggistica da browser; molto simile a Telegram Web è Telegram Desktop per Windows e Mac. Se si riesce ad effettuare il login (dal proprio computer) ad una di queste due piattaforme il gioco è fatto.

Il problema principale è che per poter effettuare il login è necessario conoscere le credenziali di accesso ed avere fisicamente sotto mano lo smartphone con il numero collegato. Il login a Telegram, infatti, deve obbligatoriamente passare per una procedura di identificazione che prevede l’invio di un SMS; non il massimo in termini di comodità.

Telegram hackerato

Un altra procedura con cui hackerare Telegram, stavolta su un telefono con sistema operativo iOS, prevede l’utilizzo dei file di backup a proprio vantaggio. L’ecosistema della mela infatti effettua backup dei file delle varie applicazioni in maniera molto aggressiva; questi si possono utilizzare per rubare messaggi e file multimediali.

Anche in questo caso la procedura da seguire è tutto fuorché semplice: è necessario possedere un dispositivo iOS per poter utilizzare i file, per recuperare i file è necessario conoscere le credenziali d’accesso ad iTunes e, sopratutto, è importante che i file siano aggiornati recentemente; un po’ troppe condizioni per un lavoro veloce.

Conclusioni

Gli vuole diventare hacker Telegram deve sapere fin da subito che senza l’aiuto degli appositi strumenti, riuscire a portarsi a casa dei risultati concreti è un lavoro di una certa difficoltà. Fortunatamente grazie alla presenza di programmi avanzati per il monitoraggio come mSpy, una volta effettuata l’installazione, mettere mano sui messaggi diventa molto più semplice.

mspy-banner-image
Non esiste soluzione migliore!
Iscriviti. Installa. Monitora.
Sebastian Galli è un imprenditore ed esperto di marketing che ama condividere la sua conoscenza ed esperienza con gli altri. Gestisce una piccola start-up tecnologica ad Ancona e partecipa spesso a eventi legati al business come relatore. Appassionato di scrittura, Sebastian sta progettando di creare una serie di manuali di marketing per giovani imprenditori.

Lascia una risposta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Torna all'inizio
Iscriviti alla nostra newsletter