Come sapere dove si trova una persona in pochi clic

Sebastian Galli
Come sapere dove si trova una persona in pochi clic

I propri bambini acquisiscono sempre maggiore indipendenza fin da molto piccoli. I tempi stanno cambiando, e così come possono avere accesso alla tecnologia come mai prima d’ora chiedono anche di frequentare amici fuori casa e di recarsi al campo da calcio o a lezione di danza da soli.

Da un lato questo può certamente essere fonte di orgoglio per un genitore che vede il proprio figlio crescere e cercare la sua indipendenza, dall’altro tuttavia bisogna considerare l’apprensione, la quale è aumentata certamente dai pericoli sempre più numerosi, cibernetici e non. Ogni giorno genitori su genitori avviano ricerche online per scoprire come sapere dove si trova una persona, e non sono di certo da biasimare.

La soluzione per rispondere a questo tipo di preoccupazioni c’è, ed è stata creata da esperti sviluppatori di app, probabilmente essi stessi genitori. Di certo vogliamo rimembrare il fatto che è lecito sfruttare tale genere di applicazioni solamente per il monitoraggio dei propri figli minorenni, non ci assumiamo alcuna responsabilità nel caso in cui app di localizzazione e monitoraggio vengano utilizzate per altri scopi.

Scoprire dove si trova una persona è più semplice di quanto non sia bere un bicchiere d’acqua al giorno d’oggi, che ci crediate o no. Tra poco andremo a vedere come sia effettivamente possibile rintracciare una persona tramite cellulare.

mspy-banner-image
Guessing doesn’t work. mSpy does.
Ottieni oggi quella pace mentale

Tavola dei contenuti

App per localizzare una persona

I metodi per localizzare una persona sono molti, alcuni più nascosti, altri decisamente alla luce del sole. A volte si trovano metodiche differenti da sfruttare a seconda del tipo di dispositivo che si ha a disposizione. Ci sono infatti alcune app o alcune impostazioni che funzionano solamente su Android, mentre altre solo su sistemi iOS. Se questa notizia vi spaventa, vi tranquillizziamo dicendovi che le app migliori funzionano su entrambi i sistemi operativi.

App per localizzare una persona

Alcuni dei metodi conosciuti sono:

  1. rintracciamento tramite Whatsapp
  2. localizzazione attraverso app specifiche
  3. localizzazione attraverso Trova Amici per iPhone
  4. GPS di Google Maps e condivisione posizione

La funzione maggiormente conosciuta per sapere dove si trova un cellulare iPhone è indubbiamente Trova iPhone. Il limite però è rappresentato dal fatto che si devono conoscere nome utente e password della persona interessata, in tal caso di vostro figlio, e in più il suo GPS deve essere attivato. Tutti dettagli che potrebbero complicare le cose.

Vi sono poi alcune app conosciute come Phone Tracker, Safe 24 e Prey, ognuna con particolari caratteristiche per trovare una persona tramite cellulare. Localizzare una persona può essere un gioco da ragazzi con le app giuste, mentre può essere tedioso se l’app selezionata risulta scadente. Magari ci si ritrova a spendere denaro inutilmente, poco o tanto che sia. Per questo è giusto fare chiarezza, citando metodi partendo dai più elementari fino ad arrivare all’app che reputiamo migliore in assoluto.

Condividere la posizione con Whatsapp

Un metodo semplice e conosciuto riguarda la condivisione della posizione tramite Whatsapp. Per sapere dove si trova una persona tramite Whatsapp sarà ovviamente necessario che quella persona accetti di condividere la propria posizione, diversamente da questa applicazione di messaggistica istantanea si potrà fare poco e niente.

Se la persona decide di condividere la sua posizione, allora potrete anche saperlo in maniera continuativa attraverso “Posizione in tempo reale”. In tal caso la posizione deve essere condivisa fino a che la persona non decide di bloccare la condivisione, il che può avvenire anche dopo mesi e mesi. Ogni volta che vostro figlio collegherà il GPS del cellulare vi verrà notificata sulla vostra mappa la posizione in cui si trova o in cui si trovava.

L’altra opzione è “Invia la tua posizione attuale”, la quale permette solamente di sapere la posizione di vostro figlio condivisa in quel momento.

Ne consegue che può essere un metodo utile, ma solo se vostro figlio accetta di condividere con voi dove si trova tenendo inoltre collegato il GPS. Diversamente, dovrete pensare a un altro metodo di monitoraggio.

Nearby Friends di Facebook

Una funzione non conosciuta da tutti ma piuttosto in voga è Nearby Friends di Facebook. Come potrete immaginare, la prima cosa importante e fondamentale per poter sfruttare ciò è avere un profilo Facebook. Riguardo al come vedere dove si trova una persona con Nearby Friends, sarà necessario che l’amico o, in questo caso, vostro figlio, abbia attivato il GPS. Come voi vedrete la sua posizione, anche vostro figlio potrà vedere la vostra.

In più, le cose vengono rese ancora più difficili dal fatto che la notifica arriverà solo nel caso in cui sia nelle vicinanze, come del resto sottolinea il nome stesso della funzione. Nel caso in cui quindi vostro figlio sia vicino a voi riuscirete a intercettarlo con Nearby Friends, altrimenti no.

Ancora una volta saltano fuori limiti che di certo non aiutano l’apprensione di un genitore. Consideriamo il caso in cui vostro figlio abbia detto di essere a scuola, che magari si trova a pochi isolati da casa vostra. Nel caso in cui così non fosse perché non riuscite a rintracciarlo attraverso Nearby Friends, sapreste dove non è, ma non sapreste dove invece si trova. Insomma, l’ansia quasi sicuramente non potrebbe che aumentare.

Condividere la posizione con Google Maps

Molto simile a ciò che abbiamo visto con Whatsapp, è possibile condividere la propria posizione anche attraverso Google Maps. In questo caso il procedimento è molto simile, ma ancora una volta entreranno in gioco la volontà della persona che dovrà condividere la sua posizione, e il fatto di avere il GPS collegato.

Un metodo senza dubbio gratuito, ma con qualche limite dato da questi due parametri. Per il resto, a livello di affidabilità, possiamo dire che Google Maps rappresenti il metodo gratuito ad oggi più affidabile, che permette di seguire anche gli spostamenti della persona che condivide la propria posizione.

Se i vostri figli sono tendenzialmente ubbidienti potreste optare per questo metodo di geolocalizzazione, ma nel dubbio consigliamo sempre qualcosa di più affidabile. Anche i bambini più bravi possono lasciarsi sviare da curiosità e diversi tipi di tentazioni, sia anche solo un compagno di scuola che gli propone di andare al parco piuttosto che a lezione.

Trova Amici per iPhone

Abbiamo già citato Trova iPhone, ma oltre a quello esiste anche Trova Amici. Entrambe si possono trovare riunite in un’app chiamata “Dov’è”. La funzione è simile, con la differenza che per Trova Amici non si devono conoscere nome utente e password della persona, ma questa deve acconsentire a condividere la sua posizione.

Un altro caso in cui non ci sentiremmo troppo al sicuro quando si tratta di figli piccoli, poiché per nascondere dove sono realmente potrebbero rifiutarsi di condividere la propria posizione con i genitori. Per garantire la sicurezza massima c’è poco da girarci intorno: è necessario affidarsi a un’app garantita e acclamata.

Localizzare una persona con app mSpy

Ora che siamo arrivati a questa conclusione, facciamo un passo oltre, parlando di quella che ad oggi è la migliore app per localizzare una persona sul mercato. L’app per vedere dove si trova una persona migliore di tutte è mSpy, e stabiliremo presto il perché.

Tanto per cominciare, quando si tratta di app per il monitoraggio, i costi sono un tasto dolente, così come l’affidabilità. mSpy rimuove queste due variabili dall’equazione, o per meglio dire le riunisce con armonia, proponendosi come applicazione con rapporto qualità-prezzo semplicemente ineguagliabile.

Le incredibili funzionalità di mSpy

Un altro punto a favore di mSpy che la rende insuperabile è il fatto che non si ponga solo come app per sapere dove si trova una persona, ma che vada ben oltre con le sue tante funzionalità. Per fare un esempio, grazie a mSpy sarete in grado di conoscere chi vostro figlio chiama al telefono, con chi scambia messaggi e vocali, a chi invia foto e da chi le riceve, e tanto altro ancora.

Vi preoccupano alcuni siti pericolosi che vostro figlio potrebbe erroneamente visitare? mSpy vi permette di bloccarli in poche semplici mosse. Volete sapere quanto tempo passano online i vostri bambini piccoli, e di preciso su che siti internet? mSpy permette anche questo, e al massimo livello di efficienza.

Per utilizzare mSpy bisogna prima scaricarla sul dispositivo che si desidera monitorare, quindi in tal caso dovrete avere accesso per qualche minuto al telefono dei vostri figli per poter portare a compimento la manovra. Immaginiamo che sia di certo molto meno arduo rispetto ad altro.

Una volta eseguita l’installazione, in pochi minuti il gioco è fatto: sul vostro desktop appariranno tutte le informazioni di cui avete bisogno. Se fino ad ora vivevate le ore in ufficio non ansia non sapendo dove si recano i vostri bambini quando non potete controllarli, mSpy vi fornisce aggiornamenti in tempo reale, così da lasciare i timori fuori dalla porta.

Perché scegliere mSpy

Di app in circolo ce ne sono molte, e a dire il vero ne vengono create di continuo. Questo però non è un motivo sufficiente per stabilire che tutte quelle create siano valide, così come che il prezzo pagate per esse sia giusto per quello che effettivamente offrono.

mSpy si distingue nettamente dalla massa in quanto ci sono molte impostazioni selezionabili per il monitoraggio parentale, tutte perfezionate quanto più possibile per la tecnologia al momento disponibile. Nonostante questo, il prezzo da pagare è esiguo. mSpy non solo soddisferà le vostre richieste, ma vi lascerà decisamente a bocca aperta.

Le recensioni dei genitori parlano chiaro, chi utilizza mSpy non riesce di certo a utilizzare altre app di controllo parentale. Chi inoltre cercava una sola funzione di monitoraggio e ne ha trovate a sua disposizione decine all’interno della stessa applicazione, è inutile dire che ha fatto i salti di gioia e continua a farli. Il momento di scaricare mSpy è arrivato anche per voi, e non ve ne pentirete di certo!

mspy-banner-image
Guessing doesn’t work. mSpy does.
Ottieni oggi quella pace mentale
Sebastian Galli è un imprenditore ed esperto di marketing che ama condividere la sua conoscenza ed esperienza con gli altri. Gestisce una piccola start-up tecnologica ad Ancona e partecipa spesso a eventi legati al business come relatore. Appassionato di scrittura, Sebastian sta progettando di creare una serie di manuali di marketing per giovani imprenditori.

Lascia una risposta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Torna all'inizio
Iscriviti alla nostra newsletter